PUNTO SOAVE - 2016
Designed and developed by NOONIC

identità golose 2018

Eventi

IDENTITA’ GOLOSE 2018! 

COSA ASPETTARSI DALLA NUOVA EDIZIONE?

14 febbraio 2018

Identità golose 2018: Eravamo rimasti all’ultima giornata di Identità Golose 2017 aperta con i più grandi chef della nostra cucina che proseguivano i dibattiti sul tema della libertà in viaggio, perno di tutta l’edizione dell’anno scorso.

Tuttavia nonostante i grandi interventi nelle varie sale di montagna e di mare, dove chef da tutto il mondo si sono alternati eliminando per una volta le barriere che al giorno d’oggi impediscono anche in cucina la condivisione di idee e culture, l’elemento che ha fatto più scalpore tra il pubblico e che ha fatto più parlare è stato l’annuncio dell’abbandono di Carlo Cracco da Masterchef.

“Tutto viaggia, e da sempre: viaggia l’uomo, viaggiano i prodotti, viaggiano le idee” così aveva esordito Paolo Marchi, ideatore di Identità golose, prima dell’inizio di quell’edizione.

Frase sempre attuale che infatti ci ha portato alle porte della nuova edizione: Identità golose 2018.

 

identità golose 2018

Ma cosa ci possiamo aspettare da questa edizione? Quali saranno i colpi di scena che l’accompagneranno?

Innanzitutto il tema della 14esima edizione sarà il fattore umano, un tema che prova a far riflettere sull’andamento opposto che sta avendo in parte il mondo della cucina.

Sempre più da padrona infatti lo fanno i social, la televisione e i rapporti sempre più superficiali ed artificiali oltre che tra le persone anche verso i piatti stessi.

 

Una forte limitazione che ci porta a perdere molto del reale valore di un piatto, perché giudicato solo da un fattore estetico.

Spettacolarità nei piatti Si, ma il gusto, gli equilibri dei sapori e le materie prime devono avere sempre la prima e ultima parola nel giudizio di un piatto.

In un periodo in cui tutto è alla portata di tutti l’unico modo di distinzione è dare valore al rapporto umano non solo con il cliente, ma anche con i fornitori (dal semplice allevatore, al designer che realizza un piatto) o con il personale, che sentendosi parte di un progetto, e non semplicemente un numero, potrà essere più motivato e giovare all’intera catena!

Da questo punto di partenza gli ospiti saranno chiamati a esprimere le loro opinioni, provando ad indicarci una strada per provare a limitare questo trend.

 

D’altronde si sa come gli chef in questo periodo storico godano di ampio seguito, soprattutto nel pubblico giovane, ed è più facile che un loro giudizio possa essere accolto con più autorevolezza.

Sta infatti al mondo della cucina, in qualità di uno degli ultimi luoghi in cui il fattore umano ancora conta qualcosa, di provare a dare delle linee guida per il futuro.

Attendiamo quindi l’inizio di Identità golose 2018 il 3 Marzo con grande trepidazione, sperando che anche quest’anno le sorprese non manchino!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *