PUNTO SOAVE - 2016
Designed and developed by NOONIC

Cucina

Profumo di rosmarino

12 settembre 2016

cf37096e7ff0bacabca0ec18fb7c6a19

 

Oltre 40. Avete capito bene..di rosmarino non ne esiste uno solo ma un’infinita varietà.

Poche altre piante, più di questa, sono simbolo di quei profumi e di quei luoghi soleggiati che sono le coste mediterranee e, nell’immaginario comune, il rosmarino è l’immancabile protagonista dei piatti domenicali della nonna.

6f21bb203820f92eb5964900a477de4eNegli ultimi anni, poi, è esplosa la tendenza ad utilizzarne le piante come elementi di arredo: centri tavola, piante ornamentali nei balconi e nei locali; in rametti poi si sono moltiplicati i segnaposto o le decorazioni per pacchetti regalo e quant’altro. Un boom sicuramente legato a quel trend che ha fatto dello stile provenzale e dello chabby chic una moda.

E diciamocelo pure, con quel suo verde intenso e il suo profumo avvolgente, è una pianta che fa una gran bella figura, pur nella sua semplicità. Sulle proprietà benefiche del rosmarino,poi, non c’è nulla di nuovo da sapere: è antisettico, antinfiammatorio, tonificante e chi più ne ha, più ne metta..insomma, è al limite del miracoloso!
A noi piace moltissimo l’utilizzo che si può farne per la preparazione e l’abbellimento della tavola, soprattutto se poi se ne ritrova traccia nei piatti che si servono. E’ perfetto sia per pietanze autunnali che per fresche ricette estive e, per un uso particolare e originale, lo si può anche impiegare per coinvolgere il senso dell’olfatto durante la consumazione: basterà distribuire qua e là, su tutta la luncghezza della tavola, dei contenitori con acqua calda, nei quali si metteranno in infusione rametti di rosmarino e altre erbe aromatiche o qualche goccia di olio essenziale dello stesso, a completamento dell’esperienza culinaria. rosemary-dinner-decor-7-1024x683

Punto Soave ha anche ideato, a tal proposito, il piatto PIANURA che dispone di una piccola boule in vetro da appoggiare tra il piatto che conterrà il cibo e un sottopiatto in legno. Sarà una sorpresa, per i commensali, poter assaporare la portata respirando i profumi sprigionati dalla ciotolina!  pianura-02

 

Qui vi proponiamo la ricetta di un dolce molto particolare e originale che potrà essere esaltato dall’uso di essenze e che potrà abbinarsi decisamente a meraviglia con una tavola in cui il rosmarino la fa da padrona!

 

Buona cena e nasi all’erta, dunque!

 

 

BROWNIES AL CIOCCOLATO E ROSMARINO

Per 6-8 persone

Rosemary and chocolate brownie Photograph: Yuki Sugiura for the Guardian

Rosemary and chocolate brownie Photograph: Yuki Sugiura for the Guardian

100g di cioccolato fondente (70% cacao)
100g di burro
2 uova
300g di zucchero semolato
100g di farina autolievitante, setacciata
50g di datteri, tritati
1 grande rametto di rosmarino, foglie finemente tritate
½ cucchiaino di sale
25ml di olio evo
Mascarpone o panna montata per guarnire (opzionale)

 

 

1 Preriscaldate il forno a 180°C e foderate una tortiera o degli stampi per brownies con la carta forno.

2 Sciogliete insieme il burro e il cioccolato a bagnomaria. Sbattete insieme le uova e lo zucchero, con una frusta o con il frullatore, finchè non otterrete una crema soffice e chiara. Unite la crema al composto di cioccolato e burro, poi aggiungeteci la farina, i datteri, il rosmarino, il sale e l’olio.

3 Versate il composto negli stampi e infornate per 30/40 minuti, finchè il brownie non lieviterà fino ai bordi mantenedo l’interno appiccicoso e umido: inserendo uno stuzzicandente nel mezzo, dovreste estrarlo leggermente ricoperto di impasto. Rimuovete la teglia dal fonro e lasciatela riposare per 20 minuti prima di tagliare e servire. Servite i brownies con una spruzzata di panna o con un po’ di mascarpone.

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *